Castel Gandolfo e dintorni

Sono molti i posti da visitare a Castel Gandolfo e nei dintorni, dal centro storico ai luoghi di interesse archeologico ed ancora un itinerario tra natura e degustazioni tipiche.

 

 

Castel Gandolfo, confidenzialmente Castello nei dialetti dei Castelli Romani, Castrum Gandulphi in latino) è un comune italiano di 9037 abitanti, della provincia di Roma, nell'area dei Castelli Romani, nel Lazio. Il centro abitato fa parte del circuito dei I borghi più belli d'Italia.

 

La città (talvolta erroneamente indicata con il nome Castelgandolfo) è conosciuta soprattutto per la presenza della residenza estiva dei papi, alla quale fanno corona molte altre residenze estive, ville e villini edificati a partire dal XVII secolo. Il suo territorio include quasi tutto l'arco costiero del Lago Albano, che ospita tra l'altro lo Stadio Olimpico di Canottaggio CONI. Vi sono inoltre vari luoghi di interesse archeologico, tra cui vanno ricordati l'Emissario del Lago Albano ed i resti della villa albana di Domiziano, nonché naturalistico, dato che la zona è inclusa nel perimetro del Parco regionale dei Castelli Romani. Non mancano infine punti di interesse artistico, come la collegiata pontificia di San Tommaso da Villanova, edificata da Gian Lorenzo Bernini.

18.jpg
DSC_0300.jpg
Vatikanische_Gaerten_Museen_Rom.jpg
pb-130227-castel-gandolfo-jsa-3.jpg
dsc_0658.jpg
IMG_3459.JPG
giardini_vaticani.jpg
o-CASTEL-GANDOLFO-GARDEN-facebookMOD.jpg

Ville Pontificie e Giardini Vaticani

 

Le Ville Pontificie di Castel Gandolfo comprendono il Palazzo Pontificio, la Villa Cybo ed il Palazzo Barberini.

 

Il Palazzo Pontificio è la residenza estiva del Papa, fu voluta da papa Urbano VIII nel XVII secolo ed edificata dagli architetti Carlo Maderno e Gian Lorenzo Bernini in Piazza della Libertà. Il Palazzo che risale al 1660, ricco di opere d’arte, presenta tre cappelle e diverse sale interne tra le quali le Sale dei Palafrenieri, dei Bussolanti e delle Guardie Nobili. I Giardini Pontifici con un’estensione di 55 ettari abbracciano l’intero Palazzo Pontificio. Piazza della Libertà, dal 1661, fu impreziosita anche dalla maestosa fontana costruita dal Bernini.

 

La Villa Cybo entrò a far parte del complesso delle Ville Pontificie nel 1770. L’interno presenta un’ampia sala per le udienze generali ed è legato al complesso la Specola Vaticana, importante osservatorio astronomico. I giardini del Palazzo Papale sono inoltre collegati con quelli della vicinaVilla Barberini. Di particolare interesse la Fontana delle Lavandaie il cui nome deriva dalle due figure femminili che lavano i panni nella vasca.

 

Villa Barberini, edificata dal nipote di papa Urbano VIII Maffeo Barberini, è entrata a far parte delle Ville Pontificie nel 1929. E’ composta da due parti, una che affaccia sul mare, l’altra sul lago. All’interno dell’ambiente della Villa, si giunge al suggestivo Giardino della Magnolia.

 

I Giardini sono il luogo di riposo e di meditazione del Romano Pontefice sin dal 1279, quando Papa Niccolò III (Giovanni Gaetano Orsini, 1277-1280) riportò la residenza papale dal Laterano al Vaticano. All'interno delle nuove mura, che fece erigere a difesa della sua residenza, il Papa fece impiantare un frutteto (pomerium), un prato (pratellum) e un vero e proprio giardino (viridarium), come si evince anche dall'epigrafe lapidea ora conservata nella Sala dei Capitani presso il Palazzo dei Conservatori in Campidoglio. Questo primo nucleo sorse nei pressi del colle di Sant'Egidio, dove oggi si trova il Palazzetto del Belvedere ed i Cortili dei Musei Vaticani. L'area da dove oggi inizia la visita ai Giardini Vaticani si trova invece nella parte più recente dello Stato, sulla quale furono realizzati i nuovi grandi Giardini che, assieme a quelli del nucleo originario, coprono la metà circa dei 44 ettari sui quali si estende il Vaticano.

Castelli Romani

 

Visitare i Castelli Romani è il modo migliore per scoprire le bellezze incontaminate ed i panoramici borghi delle vicinanze. I Castelli Romani offrono un paesaggio ricco di natura,

luogo di eccellente tradizione gastronomica con  piatti genuini e celebri vini. Luogo di incontro di storia, natura ed enogastronomia, partendo dal rinomato Ristorante Bucci con vista mozzafiato sul lago fino alla Fraschetta di Alfredo, il caratteristico locale sul corso

Arte e Vino e le tante altre taverne e hosterie del centro e dintorni. Richiedi Maggiori Informazioni

Arte e Vino

Arte e Vino

Arte e Vino

BUCCI RESTAURANT

ALFREDO verdure glirigliate

LA FRASCHETTA

LA FRASCHETTA

LA FRASCHETTA

BUCCI RESTAURANT

BUCCI tagliatelle galletti

BUCCI rotolo nutella

BUCCI paccheri ai fiori di zucca

BUCCI RESTAURANT

BUCCI trofie gorgo pere

 

1/6
 

Wine Tours

Turismo Enogastronomico

 

Organizzare un tour enogastronomico  non significa solo visitare le aziende vitivinicole, ma consiste in un viaggio tra i sapori e gli aromi dei migliori vini legati a questa terra. Un momento conviviale è l’ideale per incontrare le esigenze dei più esperti e di quelli che non lo sono e regalare momenti legati alla degustazione di vino di qualità. Avrete anche l’occasione di pranzare direttamente in cantina: tra le botti, i vini e i sapori di questa terra, sarà un’occasione da non perdere per scoprire da vicino i segreti di questa preziosa tradizione.
Visitando le cantine selezionate, incontrerete i lavoratori delle vigne, partecipando a degustazioni accompagnati da esperti  sommelier ai quali potrete porre domande e curiosità sugli splendidi vini locali: sarà un viaggio unico alla scoperta del vino e dei luoghi da cui ha origine.
Un tour enogastronomico alla scoperta dei sapori più caratteristici di questa terra:  potrete pranzare in uno dei tanti ristoranti tipici affacciati sul lago e degustare le pietanze tipiche del posto.
Tra i prodotti tipici di Castel Gandolfo, le guance di canonico, tipiche pesche locali, ed i lattarini,pesci di lago e, tra i vini, ricordiamo il vino Doc dei Colli Albani e il Frascati Doc.

Escursioni sul Lago

 

I paesi in prossimità del lago Albano meritano tutti di essere visitati perché molto panoramici. Una mini crociera sul lago Albano o giro in carrozza nei boschi del Vivaro sono ideali per cogliere le bellezze del posto. 

Per gli amanti dello sport, l’area è anche ricca di percorsi per piacevolissime passeggiate che permettono di ammirare panorami unici veramente spettacolari. Sul lago è possibile praticare vela, canoa e windsurf, sci nautico e sulle sue rive sono presenti anche vari stabilimenti balneari.

Intorno al lago si trovano anche molte tipiche osterie ed agriturismi in cui vengono servite le specialità locali.

1/4
 

1/4

Campi da Golf

 

I campi da golf costituiscono un ottimo modo per completare la visita di Castel Gandolfo. Il golf in questa zona è un’attività rinomata, infatti nei dintorni di a Castel Gandolfo sono presenti campi attrezzati presso i vari country club nei quali potrete scegliere la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Uno dei migliori campi da golf dell'area e' convenzionato con la struttura alberghiera ed offre tariffe agevolate per i clienti.

For the ancient